Quando conviene prendersi una pausa in un rapporto di coppia?

pausa-rapporto-coppiaPensi che prendersi una pausa dal tuo rapporto possa essere utile e senti di averne il bisogno? Se sia tu che il tuo partner siete in un momento in cui tutto è frustrazione, forse è il momento giusto per prendersi una pausa e stare un po’ da soli. Ma funziona? Quanto dovrebbe durare la pausa ideale?

Una pausa è in genere una buona cosa, finché è presa nel modo giusto. Avere del tempo per sé può effettivamente aiutare a chiarirsi le idee, capire le proprie frustrazioni e può aiutare entrambe le parti a concentrarsi sulle proprie colpe e sui desideri nel rapporto a due.

A questo punto possiamo vedere due tipologie di “break”: la prima è quella che, mentre sei da solo/a ti porta a sentire la mancanza del partner, a voler tornare insieme, mentre la seconda porta a stare meglio da soli e non voler assolutamente tornare ad avere a che fare con l’altra persona. Nel primo caso si tratta di una pausa “positiva”, nel secondo, inutile dirlo, no.

Quando si è in una pausa da una coppia, ci sono delle cose che si possono fare e che aiutano a capire cosa veramente si vuole. Uscire con gli amici, prendersi del tempo per fare qualche cosa che si ama o fare una piccola vacanza da soli sono tutti ottimi strumenti.

Di solito, due settimane è la pausa perfetta in un rapporto. Di meno potrebbe essere troppo poco, di più potrebbe essere indice di qualcos’altro (forse la fine del rapporto?).

Durante la pausa possono scatenarsi tutta una serie di fattori, dalla paura di perdere l’altro fino alla mancanza della persona. Attenzione però a non pensare che una pausa sia buona per fuggire da conflitti assillanti, che torneranno a sorgere ancora e ancora.